lunedì 21 settembre 2015

Sformato di verdure


Da parecchio tempo ormai cucino senza diversi ingredienti.
Cucino per me e per la mia famiglia quindi per me è la normalità.
Ma se mi capita a cena qualcuno che per problemi di salute o di coscienza non mangia certi alimenti, ammetto, che il pensiero me lo faccio.
In realtà la crisi rientra in un paio di secondi...primo perché a me piace tanto sperimentare cose nuove e poi perché odio la routine...soprattutto ai fornelli!
Senza dimenticare che vengo dalla stessa parte della barricata..e quando amici e parenti preparano per me qualcosa di speciale fatto con le loro mani...fa davvero piacere e non si può che essere grati di cotanto sforzo culinario!
Con l'occasione di cucinare qualcosa mai fatto prima per una neofita vegetariana...nasce questo sformato di verdure. 
Se vi va, prendete nota.

Ingredienti (per 4 persone):
800 g patate
2 zucchine medie
15 funghi champignon
1 cipollotto
100 g ricotta senza lattosio
80 g farina di mais bramata
40 g di mandorle tostate tritate grossolanamente
40 g parmigiano
1 uovo
1 tuorlo
origano q.b.
basilico q.b.
noce moscata q.b.
sale q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.


Preparazione:
Ho cotto in acqua bollente le patate per circa 30-40 minuti.
Nel frattempo ho rosolato in padella funghi , zucchine e cipollotto (tagliati a julienne).
Una volta cotte le patate, le ho schiacciate e ho aggiunto il parmigiano grattugiato , l'uovo intero, la ricotta, le spezie, il sale e poca farina di mais (per amalgamare e addensare appena il composto).
Ho unto una teglia in ceramica dai bordi alti, ho versato qualche cucchiaio di farina di mais sul fondo, ho versato il composto, livellandolo con un cucchiaio.
Ho coperto lo sformato con il tuorlo sbattuto, la farina di mais a pioggia, e per finire le mandorle tritate e precedentemente tostate in padella.
Ancora un filo di olio extra vergine di oliva e via in forno per 30 minuti a 200°.

Croccante fuori, morbido e profumato al suo interno.
Piacevole sorpresa veg!
Gluten free!
Lactose free!




3 commenti:

  1. cucinare per gli altri è un piacere grande, aggiungere accorgimenti per la salute altrui poi è appagante.
    Bravissima e adorabile sei, Angela
    :*
    Cla

    RispondiElimina
  2. Grazie Claudia, "si troppu duci"!

    RispondiElimina